mercoledì 8 giugno 2011

Millantato credito

Avevo già affrontato il problema dello scandaloso caso di un ricercatore CNR:
http://futuroposteriore.blogspot.com/2011/03/conoscenza-o-conoscenze.html


Ma questo video mi costringe a tornare sull'argomento. Si parla di una persona nota, che ha trasmissioni televisive, che viene invitato come esperto, consultato perfino dai politici.


http://www.youtube.com/watch?v=ol-IjQaI5KA


Si tratta di una agiografia sul personaggio vergognosa, condita da dati inesatti e da ruoli inesistenti. Cominciamo con il fatto che nel 1987, dopo i referendum sul nucleare, ha deciso di dedicarsi alle nanotecnologie. Un profeta, quasi un visionario direi, visti i tempi, dove le nanotecnologie erano praticamente sconosciute. Mitico.


Confonde poi una graduatoria con un dato storico. Primo che vuol dire? Nell'accezione comune è un giudizio di merito. Nel suo caso invece, nel conseguimento del suo dottorato, vuol dire solo che lo avevano appena istituito e dunque è come il primo che entra all'ufficio postale.


Si dice che "è il responsabile delle attività applicative in ambito fisico, chimico, ingegneristico, medico e farmacologico del laser ad elettroni liberi SPARC". Ora siccome il sole sorge e tramonta vedendomi sempre in sala controllo SPARC forse sull'argomento posso dire qualche parola. Una sola basterebbe: Vergogna.


Credo di averlo visto in 5 anni una decina di volte. Il massimo contributo che ha dato è stato portare un filtro. Non è responsabile di un beatissimo nulla di ciò che dice. Il CNR dovrebbe essere l'utilizzatore della luce di SPARC, ma non solo attualmente non abbiamo tali utenze, ma probabilmente non le avremo mai. L'unico esperimento proposto era vecchio e datato.
Ma sopratutto anche se ci fossero applicazioni della luce di SPARC, che è una macchina di ricerca e sviluppo e che non prevede ricadute particolari, non esiste e non esisterà MAI una qualche ricaduta farmacologica. L'unica ricaduta medica che si può pensare verrà dalla sorgente di raggi X monocromatici che stiamo montando e che potrà servire per diagnostica. Ma la responsabilità di questo esperimento è TOTALMENTE dell'istituto nazionale di fisica nucleare e lui non c'entra assolutamente nulla. Dunque di che parliamo?


Ma andiamo oltre.


Le sue qualità come esperto di Fukushima si possono ricordare il primo giorno dell'incidente: "Le fughe radioattive mi sentirei di escluderle. Nella peggiore delle ipotesi si tratta di materiale contaminato da radiazioni ma che di certo non ci sarà il così detto 'effetto Chernobyl". Profetico!


E nonostante questa panzana totale passa per un esperto. Ma dice anche che di essere citato nel Who's Who in the world, che raccoglie le biografie delle persone più eminenti nei vari campi. 


Secondo voi sono eminente?
Ecco un estratto di una mail...


Dear DR. CIANCHI, 

This is a final reminder that you are being considered for inclusion in the upcoming 2010 Edition of Who's Who in the World. The deadline for submitting your biographical information is February 23, 2009....


Non ho applicato. Forse ho sbagliato potevo dire di stare sul libro in cui ci sono biografie di persone tipo Valerio Rossi Albertini. 


1 commento:

  1. Aaaaaaaaaaaaaaaahhhhhhhhhh!!!!!!!!!!!! :-(

    P.S. Edita la parte finale del testo.

    RispondiElimina